Pro-Green, distretto Euregio per l’edilizia sostenibile

Pro-Green, distretto Euregio per l’edilizia sostenibile

di Federico Mele – Corriere dell’Alto Adige martedì 3 marzo 2015

 

Rinnovare l’accordo sancito nel settembre 2012 dai presidenti di Alto Adige, Trentino e Tirolo in campo «green», in modo da collaborare all’interno dell’Euregio per trovare insieme nuove strategie e sviluppi del settore dell’energia rinnovabile. È quanto emerso dall’incontro di ieri al Tis innovation park di Bolzano, al quale ha preso parte anche il Landeshauptmann Arno Kompatscher, che ha sottolineato l’intenzione della giunta di rinnovare la collaborazione avviata con il progetto Interreg Italia-Austria «Pro-Green», in scadenza il 31 marzo. «L’Alto Adige – ha detto Kompatscher – da anni si impegna nel settore. Tra le strategie messe in atto uno degli strumenti cardine è il protocollo che sancisce la collaborazione sulle green technologies nell’Euregio. Il protocollo d’intesa punta a creare un distretto fra imprese della filiera delle costruzioni sostenibili creando sinergie tra aziende, enti e ricerca». Nel convegno sono stati presentati i risultati della collaborazione, come la guida ai servizi per le imprese e la banca dati online che riunisce le imprese del settore dell’edilizia sostenibile dell’Euroregione. «Grazie a questi due progetti – ha commentato Stefano Dal Savio del Tis – abbiamo facilitato il lavoro di chi cerca partner o fornitori nell’Euregio, raccogliendo una massa enorme di know how. È necessaria una nuova programmazione che prolunghi la collaborazione, dove l’Alto Adige è leader nell’efficienza energetica con il marchio CasaClima, il Trentino può portare l’esperienza maturata con il marchio Leed di Habitech e il Tirolo può insegnare quanto appreso in anni di studi della Casa passiva». Durante il convegno sono state presentate le strategie supportate dalla Provincia in questi ultimi mesi. «Per gli investimenti su crescita e occupazione” – ha detto il dirigente Maurizio Bergamini – abbiamo stanziato poco meno di 32,8 milioni per sostenere ricerca pubblica e privata, trasferimento di tecnologie e cooperazioni tra ricerca e impresa. Avviato il nuovo bando per assumere personale altamente qualificato». Ha chiuso Andrea Zaghi di Assorinnovabili: «La forte crescita registrata negli ultimi anni sarà molto più lenta a causa di politiche del governo meno favorevoli».

 

Articoli simili

Nessun articolo simile trovato..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input

Please type the characters of this captcha image in the input box

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com