Grillo, una risata cancellera’ le tue farneticazioni e sepellira’ la tua caricatura!

Tempo di lettura: < 1 minuto

Ho già avuto modo di invocare un TSO per una personalità disturbata come quella dell’ex comico genovese. Osservo, però, il persistere del suo comportamento da psicopatico: approfittando della connivenza di un giornalismo miope e correo che sottovaluta il carattere eversivo del suo linguaggio volgare, Grillo continua a vomitare ingiurie nei confronti del Presidente del Consiglio. Ritengo pertanto opportuno segnalargli che non solo le sue provocazioni ci fanno il solletico, ma soprattutto che l’età gli sta giocando un brutto scherzo. Egli insegue gli anni giovanili nei quali a Craxi ed ai socialisti riservava la sua attività di sputtanamento, potendo contare sulla “collaborazione” dei Magistrati (che lo avevano già salvato dal carcere quando guidando imprudentemente la sua auto, i tre amici che si trovavano con lui trovarono la morte) e sull’acquiescenza di molti democristiani e comunisti, opportunisticamente interessati alla “bastonatura” dell’alleato-competitor scomodo. Ma allora il linguaggio usato osservava i canoni della satira ed i panni vestiti erano quelli del comico. Oggi Grillo, con un travestimento farsesco, si è autoattribuito un ruolo da caudillo con cui crede di avere il lasciapassare per manganellare impunemente gli avversari, senza rispettarne la dignità e la rappresentatività. Ebbene, non solo è inesorabilmente passato il tempo, ma soprattutto sono cambiati i protagonisti: sicuramente può contare sulla vigliaccheria di alcune cariatidi del vecchio mondo politico, ma Renzi ed i democratici che ne sostengono il progetto di rinnovamento del Paese hanno una tempra democratica robusta sia per replicare sul terreno politico alle sue farneticazioni che per continuare a sorridere di un personaggio che è diventato la caricatura di se stesso!

http://www.unita.tv/opinioni/il-linguaggio-di-grillo-non-e-folklore-giustifica-la-violenza/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input

Please type the characters of this captcha image in the input box

Accetto la Privacy Policy